Biblioteca Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche
Sanità Pubblica Veterinaria: Numero 76, Febbraio 2013 [http://www.spvet.it/] ISSN 1592-1581
Documento reperibile all'indirizzo: http://spvet.it/indice-spv.html#567

torna alla copertina della rivista
torna all'indice generale di SPV

Dati relativi agli isolamenti di batteri enteropatogeni effettuati da casi clinici umani, da animali, da alimenti e da ambiente nella Regione Umbria (anno 2012) - Data on enteropathogenic bacteria isolates, from human clinical cases, animals, food and environment in Umbria Region, Italy (year 2012)

Farneti S., Zicavo A., Scuota S.


Abstract. Data relating to isolation of enteropathogenic bacteria from human clinical cases, animals, food and environment in the year 2012 in the Umbria are reported. A total of 127 Salmonella and 158 Campylobacter isolates from human infections were reported to the Regional Reference Center of Perugia. Salmonella Typhimurium and its monophasic variants are the serotypes most frequently isolated. In 90% of cases of Campylobacteriosis, Campylobacter jejuni was the most frequent species. With regard to isolates of human origin, the frequency distribution by age, the rate of hospitalization, the source of isolation, the probable association with travel are detailed. In the year 2012 were not reported associations between clinical cases and food consumption. Almost all enteropathogenic bacteria of non-human origin are represented by strains of Salmonella (153). Non-human strains are divided by origin and source of isolation. The report also shows the results of antibiograms performed on all strains of Salmonella.

Riassunto. Sono riportati i dati relativi agli isolamenti di batteri enteropatogeni effettuati da casi clinici, da animali, da alimenti ed ambiente nell'anno 2012 nella regione Umbria. Un totale di 127 Salmonelle e 158 Campylobacter isolati da infezioni umane sono stati notificati al Centro di Riferimento Regionale di Perugia. Salmonella Typhimurium e le sue varianti monofasiche sono i sierotipi più frequentemente isolati. Nel 90% dei casi di campilobacteriosi, Campylobacter jejuni è risultata la specie più frequente. Per gli isolamenti di origine non umana vengono dettagliate la frequenza di distribuzione per classi di età, il tasso di ospedalizzazione, la matrice di isolamento, la probabile associazione con viaggi. Nel 2012 non sono state segnalate associazioni tra casi clinici e consumo di alimenti. La quasi totalità di batteri enteropatogeni di origine non umana è rappresentata da ceppi di Salmonella (153). I ceppi di origine non umana sono suddivisi per origine e matrice di isolamento. Sono inoltre riportati i risultati degli antibiogrammi effettuati su tutti i ceppi di Salmonella.


La relazione
Presentiamo agli gli operatori del Sistema Sanitario Regionale, la relazione sugli isolamenti di batteri enteropatogeni nella Regione Umbria da isolati umani, animali, alimenti e ambiente.

Lo studio stato effettuato dal Centro di Riferimento delle Regioni Umbria e Marche per la sorveglianza delle infezioni da batteri enteropatogeni, Laboratorio di Perugia.


Download, file pdf [Isolamenti di batteri enteropatogeni nella Regione Umbria (anno 2012) 354 KB]




Licenza Creative Commons
Dati relativi agli isolamenti di batteri enteropatogeni effettuati da casi clinici umani, da animali, da alimenti e da ambiente nella Regione Umbria (anno 2012) by Farneti S., et al. 2013 is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia License. Permissions beyond the scope of this license may be available at http://indice.spvet.it/adv.html.