Biblioteca Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche
Sanità Pubblica Veterinaria: Numero 93, Dicembre 2015 [http://www.spvet.it/] ISSN 1592-1581
Documento reperibile all'indirizzo: http://spvet.it/indice-spv.html#618

torna alla copertina della rivista
torna all'indice generale di SPV

EDITORIALE:
Ci vediamo all'indirizzo http://indice.spvet.it

Raoul Ciappelloni





SPVet.it (http://spvet.it; http://indice.spvet.it) è quasi certamente la più "vecchia" testata online italiana che si occupa di Sanità Pubblica Veterinaria.
Quale regolare organo di stampa è stato registrato al Tribunale di Perugia nell'Ottobre del 2000. Da allora, nel corso di quindici anni, è servito, con alcuni limiti, quale strumento per il contatto con il territorio e la diffusione di informazioni scientifiche negli ambiti disciplinari di competenza dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche verso un pubblico eterogeneo.

I suoi articoli hanno affrontato temi nell'ambito di sanità animale, qualità e sicurezza alimentare, biblioteche ed editoria elettronica, scrittura collaborativa e molto altro.
Ciò è stato possibile con un investimento minimo, una redazione ristretta all'osso e le dotazioni ordinarie di un servizio pubblico.
Si tratta quindi di un buon esempio di editoria istituzionalmente sostenibile, finalizzata a mantenere aperto un dialogo via World Wide Web fra un Ente di ricerca ed una comunità territoriale di utenti.

Immagine di: Gwidal WebTV. Virtual Lan 15. License Creative Commons - Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0). https://flic.kr/p/AabPTm

Immagine di: Gwidal WebTV. "Virtual Lan 15" (2015). License Creative Commons - Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0). https://flic.kr/p/AabPTm


Lo scopo non è stato di rappresentare un punto di riferimento dell'informazione scientifica nazionale (per questo ci sono altre più autorevoli iniziative), ma dare l'occasione al personale dell'Ente di esprimersi, porre in evidenza l'attività di ricerca e di servizio dell'Istituto e soprattutto di informare i lettori (principalmente operatori del sistema sanitario di Umbria e Marche, liberi professionisti, allevatori, agricoltori, operatori della produzione e distribuzione alimentare).
Le scelte che hanno caratterizato l'iniziativa editoriale SPVet.it sono state, oltre a l'adozione sperimentale di tecnologie editoriali avanzate (NFC, Augmented Reality), l'adesione al modello Open Access, forme più aperte di revisione paritaria e di copyright. In quest'ultimo ambito è stata privilegiata(ove possibile) la sistematica applicazione di licenze (copyleft) Creative Commons (principalmente: Attribution 4.0 International - CC BY 4.0) http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/. Con ciò, si è cercato di facilitare l'adozione ed il riutilizzo dei contenuti tecnico - scientifici prodotti dall'Ente in varie iniziative culturali, diffondendo al contempo la brand equity dell'Istituzione. Questa iniziativa editoriale è stata poi anche utile per migliorare l'ecosistema informativo della sanità pubblica veterinaria.
È anche grazie a SPVet.it che, nel caos generale della Rete, sono state sostenute iniziative e diffuse notizie, dati e informazioni in ambito sanitario più affidabili, per utilità di molti lettori. Alcuni di questi hanno anche potuto partecipare alle esercitazioni e ad iniziative informative sulle banche dati scientifiche, con particolare riguardo a PubMed/Medline (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed, motore di ricerca scientifico dell'NCBI - National Library of Medicine). Queste iniziative sono state ospitate dalla Biblioteca dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale e veicolate da SPVet.it.

Ci saranno alcune cose da fare, nel 2016, per rendere più efficace questo strumento informativo. Ma una in particolare deve essere considerata prioritaria. Si dovrà favorire una maggiore partecipazione degli autori e dei lettori alla "vita" della rivista.
Alcuni miglioramenti stanno arrivando. Ad esempio si è in procinto di migrare in un nuovo CMS (content management system). Si tratta dell'Open Journal System (PKP: Public Knowledge Project - https://pkp.sfu.ca/), che sarà a nostra disposizione, auspichiamo, fra breve.

Il punto è, come detto, che autori e lettori dovrebbero percepire questo strumento editoriale come di loro proprietà, colonizzarlo, servirsene per un proprio progetto informativo. Per questo sono invitati a deciderne i contenuti, non solo partecipando all'attività di pubblicazione (http://spvet.it/collaboratori.html), ma anche a quella di revisione aperta (social peer review: http://spvet.it/socialreview.html; http://spvet.it/spvet_review.html).
Un'attività editoriale più partecipata, oltre che migliorare la qualità dell'informazione, potrà evitare i consueti problemi di ogni pubblicazione online (piccoli refusi, imprecisioni, ritardi nella pubblicazione). Solo così si potrà evitare l'evento forse più funesto per un foglio Web, rappresentato dall'autoreferenzialità sempre incombente, anche quando si opera in modo "Open".

404 Sometimes it's hard for us to accept that there are links on the internet without a destination

Immagine di Paul Chiorean. "shop.lomography.com" (2011). License Creative Commons - Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0). https://flic.kr/p/9d3A9t


Per questo, attendendo fiduciosamente una comunicazione che possa valersi di strumenti avanzati al pari di quelli mostrati nel video: "Microsoft in 2019 [HQ]" (https://www.youtube.com/watch?v=RWxqSEMXWuw&t=250s%22), invitiamo i nostri lettori a seguirci ancora su queste castigate pagine Web.
Come si fa in ogni editoriale di fine anno che si rispetti, auguriamo loro, come pure a noi, un Natale sereno e un nuovo anno in cui virtuale e reale, straordinario ed ordinario, possano convivere in armonia.
Speriamo, per una volta, sia davvero così.

Boudicca (2014). The Maiden of the North

Immagine di Boudicca. "BA - the Maiden of the North" (2014). License Creative Commons - Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0). https://flic.kr/p/q6ovB9



Creative Commons License
Ci vediamo all'indirizzo http://indice.spvet.it by Ciappelloni R., 2015 is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://indice.spvet.it/adv.html.